‘Natale in Italia’ – Grace

‘Natale in Italia’ – Grace

December 9, 2019 Italian 0

Io e la mia famiglia abbiamo sempre trascorso il Natale a Londra perchè è dove abitiamo.

Tuttavia abbiamo qualche tradizione Italiana perchè mio padre è italiano ,cosi il nostro Natale è per metà Italiano e per metà Inglese!
Per esempio, alla vigilia non mangiamo per niente carne. Questo mi piace perchè il giorno di Natale mangiamo molta carne, come tacchino ed agnello. Tradizionalmente gli italiani fanno questo per avere un “giorno magro”, e per essere puri per l’inizio delle vacanze.

Molti Italiani però mangiano comunque troppo questo giorno per essere chiamato “ giorno magro”.

Il primo piatto spesso è un piatto di pesce, tradizionalmente baccalà, polpo e frutti di mare.

Poi, c’è la pasta, che può essere per esempio, lasagna o vermicelli con vongole o cozze. E non finisce qui! In Italia si mangiano solitamente sette piatti per i sette Sacramenti o addirittura ventuno piatti per la Trinità moltiplicata per i sette Sacramenti!

A fine serata tutta la famiglia siede intorno al tavolo per giocare un po’ a Tombola.

Queste piccole traduzioni sono sempre collegate alla religione.

Un altro esempio di questo sono i Presepi, soprattutto nelle chiese ma anche nelle case.
Sebbene oggi molte famiglie decorano un albero di Natale, tradizionalmente questo non succedeva.

In Italia, nelle strade non ci sono solo gli alberi di Natale ma anche i Presepi a grandezza reale.

Questa tradizione, secondo me, è molto piu religiosa rispetto a quella degli alberi di Natale, perchè ti ricorda il vero significato del Natale Per questa regione io preferisco questa tradizione perchè penso che molti dimenticano il vero senso del Natale.
È anche tradizione moderna in Italia quella di scambiarsi i regali il giorno di Natale. Tradizionalmente i regali si ricevevano all’Epifania, il 6 Gennaio, che in italia si chiama il giorno della Befana.
La Befana è la storia di una vecchietta che ha le caratteristiche di una strega. La leggenda
dice che quando i Re Magi hanno attraversato uno dei villaggi per chiedere
le direzioni per andare a trovare il bambino Gesù, una vecchietta ha dato le direzioni ma ha rifiutato l´invito dei Re Magi di andare con loro a vedere il bambino Gesù perchè aveva troppo lavoro domestico da fare. Il giorno dopo la vecchietta realizzando il suo sbaglio e sentendosi in colpa,ha corso per andare a trovare i Re Magi, con la sua scopa ancora in mano, ma ormai era gia troppo tardi. Quindi per farsi perdonare ha deciso di distribuire regali a tutti i bambini, nella speranza di trovare Gesù Bambino.

Oggi giorno si crede che la Befana , in cerca del bambino Gesù, vola tra i tetti ,distribuendo piccoli regali ai bambini bravi e carbone a quelli monelli. Lascia i regali nelle scarpe o nelle calze che i bambini hanno messo la notte vicino al caminetto.
Questa piccola tradizione è la mia preferita perchè mi piace troppo l’idea che La Befana vada in cerca dei bambini per donare i regali.

Io adoro la stagione dell’avvento perchè mi ricorda l´Italia e ancora piu importante mi ricorda il vero significato del Natale!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *